Incentivi allo Smart Working nelle micro e piccole imprese friulane



Fino al 29/10/2021 è possibile richiedere i contributi per lo sviluppo di modalità di lavoro agile (smart working) nelle micro e piccole imprese friulane, per la definizione di piani aziendali, la formazione del personale e l’acquisto di adeguata strumentazione informatica – annualità 2020.


La Regione Friuli Venezia Giulia finanzia lo sviluppo di modalità di lavoro agile (smart working) nelle micro e piccole imprese, attraverso contributi a fondo perduto per la definizione di piani aziendali, la formazione del personale e l’acquisto di adeguata strumentazione informatica.
Possono beneficiare dei contributi di cui al presente bando:
– MICRO IMPRESE: 0-9 occupati, fatturato massimo 2ML
– PICCOLE IMPRESE: 10-49 occupati, fatturato massimo 10ML
– LAVORATORI AUTONOML
– COOPERATIVE E LORO CONSORZI
Ogni operazione prevede le seguenti tipologie d’attività:

AZIONE A
servizio di consulenza e formazione finalizzato alla definizione, adozione e sperimentazione di un Piano straordinario di smart working (in coerenza con le esigenze di distanziamento sociale per evitare il contagio del COVID-19;

AZIONE B
– acquisto di “strumenti tecnologici” funzionali all’attuazione del piano di smart working.
– hardware: notebook (i.e. computer portatile); tablet;
– software funzionali allo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità smart working.

Ai fini dell’ammissibilità a finanziamento, l’Azione A è obbligatoria e l’Azione B è facoltativa.
E’ ammissibile a finanziamento la presentazione di un’unica operazione per soggetto proponente. Sono ammissibili le operazioni realizzate esclusivamente all’interno del territorio della Regione Friuli Venezia Giulia.