Ultime News

Welfare aziendale a giugno per il CCNL Metalmeccanica Cooperative

Attivabili, dal corrente mese di giugno, piani di “benefici flessibili” per un costo massimo di 150 euro a beneficio di tutti i lavoratori dipendenti delle cooperative metalmeccaniche, da utilizzare entro il 31 maggio dell’anno successivo.

Hanno diritto a quanto sopra i lavoratori, superato il periodo di prova, in forza al 1° giugno di ciascun anno o successivamente assunti entro il 31 dicembre di ciascun anno:
– con contratto a tempo indeterminato;
– con contratto a tempo determinato che abbiano maturato almeno tre mesi, anche non consecutivi, di anzianità di servizio nel corso di ciascun anno (1° gennaio – 31 dicembre).Sono esclusi i lavoratori in aspettativa non retribuita né indennizzata nel periodo 1° giugno – 31 dicembre di ogni anno.
I suddetti valori non sono riproporzionabili per i lavoratori part-time e sono comprensivi esclusivamente di eventuali costi fiscali o contributivi a carico dell’azienda.

Durc on line: requisiti, validità e invito a regolarizzare

In appresso si rappresenta, brevemente, il procedimento di verifica della regolarità contributiva (Durc on line)

La verifica della regolarità riguarda i pagamenti dovuti dall’impresa in relazione a tutte le tipologie di lavoratori subordinati e a quelli impiegati con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, nonché i pagamenti dovuti dai lavoratori autonomi, scaduti sino all’ultimo giorno del secondo mese antecedente a quello in cui la verifica è effettuata, a condizione che sia scaduto anche il termine di presentazione delle relative denunce retributive. In ogni caso, la regolarità sussiste per:
a) rateizzazioni concesse da Inps, Inail, Casse edili ovvero dagli Agenti della riscossione;
b) sospensione dei pagamenti in forza di disposizioni legislative;
c) crediti in fase amministrativa oggetto di compensazione per la quale sia stato verificato il credito dagli Enti e che sia stata accettata dai medesimi;
d) crediti in fase amministrativa in pendenza di contenzioso amministrativo, sino alla decisione che respinge il ricorso;
e) crediti in fase amministrativa in pendenza di contenzioso giudiziario, sino al passaggio in giudicato della sentenza, salva l’ipotesi di iscrizione a ruolo eseguita in presenza di provvedimento esecutivo del giudice;
f) crediti affidati per il recupero agli Agenti della riscossione per i quali sia stata disposta la sospensione della cartella o dell’avviso di addebito a seguito di ricorso giudiziario.
Altresì, la regolarità sussiste in presenza di uno scostamento non grave tra le somme dovute e quelle versate, quantificato in 150,00 euro, con riferimento a ciascun Istituto previdenziale ed a ciascuna Cassa edile.
La verifica può essere effettuata, per conto dell’interessato, da un consulente del lavoro o da coloro che siano iscritti negli Albi degli avvocati e procuratori legali, dei dottori commercialisti, dei ragionieri e periti commerciali. Qualora, in riferimento al soggetto per il quale si chiede la verifica, sia già stato emesso un Durc in corso di validità, la procedura rinvia allo stesso Documento. Il Durc ha validità di 120 giorni dalla data effettuazione della verifica.
Qualora non sia possibile attestare la regolarità contributiva in tempo reale, l’Inps, l’Inail e le Casse edili trasmettono tramite PEC, all’interessato alla verifica o all’intermediario da esso delegato, l’invito a regolarizzare la propria posizione entro un termine non superiore a 15 giorni dalla notifica dell’invito. Se vi è regolarizzazione entro il termine, si genera il Durc; in caso di decorso vano del termine, invece, la risultanza negativa della verifica è comunicata ai soggetti che hanno effettuato l’interrogazione con indicazione degli importi a debito e delle cause di irregolarità.

Sciolta la riserva sull’Ipotesi di rinnovo del CCNL Cineaudiovisivo Anica

Il 14/6/2018 i sindacati confederali hanno sciolto la riserva sull’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Cineaudiovisivo Anica, siglato in data 18/1/2018.

L’Ipotesi di rinnovo ha previsto i seguenti contributi ed aumenti del minimo tabellare secondo le rispettive decorrenze:

 

Decorrenza dall’1/1/2018

Decorrenza dall’1/1/2019

Decorrenza dall’1/1/2020

Totale a regime

Aumento Minimo Tabellare 25 25 20 70
Assistenza Sanitaria Integrativa 10     10
Contributo Previdenza Complementare   5   5
Benefit ex una tantum 10     10
Pacchetto welfare 10 10 5 25
Totale per mese 55 40 25 120

Assistenza Sanitaria Integrativa

Le parti concordano di prevedere una forma di assistenza sanitaria integrativa in favore dei lavoratori compresi nella sfera di applicazione del presente contratto.
A tal fine, le parti individueranno il Fondo di riferimento per le imprese e i lavoratori del settore, cui saranno iscritti tutti i lavoratori a tempo indeterminato al superamento del periodo di prova, ed il relativo costo prò dipendente sarà integralmente a carico dell’azienda, che verserà un contributo non inferiore a 120 euro annuali.
Le parti individuano in Salute Sempre il Fondo di assistenza sanitaria integrativa a cui faranno riferimento le imprese e i lavoratori del settore.
Le parti convengono che con decorrenza dall’1/1/2018 saranno iscritti automaticamente al Fondo tutti i lavoratori disciplinati dal CCNL industria cine audiovisiva a tempo indeterminato al superamento del periodo di prova.
Il costo prò dipendente sarà interamente a carico dell’azienda che verserà al Fondo il contributo pari a euro 10 mensili (euro 120 annuali).
Sono escluse dal presente obbligo contrattuale le aziende che hanno istituito forme di assistenza sanitaria integrativa, che prevedano versamenti complessivamente non inferiori.

Clausole di attuazione e non assorbibilità in tema di “Welfare”

In linea generale, tutte le voci retributive contrattate in azienda o erogate unilateralmente dalla stessa azienda prima della data dell’1/1/2018 non sono computabili nel perimetro di attuazione del presente accordo in tema di welfare anche se la contrattazione avesse fissato la loro erogazione successivamente a tale data.
Nei casi in cui siano già previste ipotesi di erogazioni o riconoscimenti che siano in sovrapposizione con elementi che rientrino nei possibili pacchetti welfare qui previsti, le medesime erogazioni avranno efficacia fino alla vigenza delle medesime già esistenti.
Le somme che risultassero in sovrapposizione saranno destinate ad altri istituti di Wellfare come qui previsti e potranno essere oggetto di redistribuzione in occasioni degli eventuali rinnovi in sede aziendale dei contratti- integrativi relativi ferma restando la garanzia della applicazione del CCNL.

Organismo Bilaterale per la Formazione “Asfor Cinema

Le Parti, nel riconoscere il ruolo strategico che la formazione riveste nella valorizzazione professionale delle risorse umane attraverso processi di sviluppo e ri-orientamento delle competenze, confermano Asfor Cinema quale Organismo Bilaterale per la Formazione dell’intera filiera del cinema.
Le Parti convengono che, per il suo funzionamento, l’Organismo sarà finanziato dalle Aziende che applicano il presente CCNL, con un contributo dello 0,2% del minimo tabellare per ciascun dipendente e per ogni mese solare di vigenza del CCNL.